Alberto Micheli nella steppa innevata e strade ghiacciate con Mico

Alberto Micheli nella steppa innevata e strade ghiacciate con Mico

Prima di partire mi è stato detto che ero pazzo ad affrontare la steppa in questo periodo, da solo e senza parlare la lingua, ma io non mi sono mai sentito solo, avevo la sensazione di essere accompagnato da qualcuno che con me affrontava passo dopo passo il tragitto …

 Sono queste le parole di Alberto Micheli, il cinquantenne bresciano appassionato di Alpini e specializzato in avventure estreme che, per il settantesimo anniversario della battaglia di Nikolajewka, ha deciso di inaugurare il nuovo anno percorrendo a piedi il tragitto del Corpo Armato Alpino durante la ritirata del ’43 in Russia.

 Durante il suo tragitto l’atleta ha lasciato due tracce del suo passaggio, consegnando le targhe in memoria dei caduti rispettivamente nelle città di Rossoch e Livenka.

 “ Ho iniziato il mio percorso sulle orme alpine per circa 400km di steppa innevata e ghiacciata, cercando di capire, per quanto possibile, il sacrificio e la difficoltà dei militari fatta per uscire da quell’inferno e mettersi in salvo sulla via di casa”.

 Da parte nostra è stato un vero onore accompagnarlo, supportarlo in questa sfida ringraziandolo ancora per l’ottimo feedback che ci ha comunicato:

 “Traspirabilità e sensazione di caldo fanno dei capi Mico il loro punto di forza, proporzionati soprattutto nel rapporto prezzo/qualità”.

 

 

Nessun Commento

Per questo articolo i commenti sono chiusi.