Correre nella neve

Correre nella neve

In questi giorni in quasi tutta Italia forti e continue nevicate stanno imbiancando quelli che per molti di noi sono  gli abituali percorsi di allenamento, diventando per alcuni il “blocco sportivo”.

Questo è sbagliato e la neve non è un reale limite.Pensate al fascino dell’avventura che può crearsi unito alla volontà di superare una prova resa più difficile dalle intemperie.

La neve, con le giuste precauzioni, può permetterci un allenamento particolare e molto emozionante!

Inanzitutto è neccesario coprirsi, ma nel modo giusto. Abbigliamento tecnico e specializzato per mantenere una giusta temperatura del corpo, con un maggiore potenziamento per quello destinato a coprire le estremità.

Sbagliato pensare di coprirsi troppo visto che resta comunque un allenamento e una sbagliata sudorazione può rischiare davvero di farci ammalare.

Scarpe con un ottima aderenza sempre in relazione allo sfruttare la neve fresca o meno battuta, abbasando così il rischio di scivolamento, ma con particolare attenzione all’effetto coprente che nasconde i dislivelli del terreno.

Molto importanti sono le calze che in questa occasione oltre a mantenere la giusta temperatura, devono consentire un’ottima mobilità del piede che affronta in questo caso dei movimento inabituali.

Correte possibilmente di giorno prima del tramonto poichè con l’abbassamento delle temperature la neve si trasforma in ghiaccio aumentando il pericolo di scivolare, ma soprattutto, ricordate anche che una corsa sotto la neve non è per strafare, è un diversivo, che diventa un ottimo allenamento per l’apparato circolatorio e per le caviglie una particolare ginnastica che ne aumenterà la sensibilità.

E per finire, fondamentale è eseguire una seduta di stretching che prepari il muscolo a lavorare ma soprattutto al freddo.

E ora buona corsa a tutti nel magico paesaggio imbiancato per provare una sensazione indescrivibile!

Via di corsa nella neve!!!

 

Nessun Commento

Per questo articolo i commenti sono chiusi.